Menu

Lavoro

Lavoro

Se si giunge a un accordo con un datore di lavoro e viene definito uno stipendio, allora questo é già un contratto di lavoro. Anche se ne avete parlato solo a voce, oralmente.

 

Un contratto di lavoro garantisce delle condizioni di lavoro minime:

- Diritto a un salario conforme al tipo di lavoro e alle leggi locali.

- Diritto a vacanze pagate (di solito 4 settimane l'anno)

- Diritto al versamento dello stipendio per un determinato periodo in casi di malattia o infortunio.

- Minorenni: divieto di lavorare per i minorenni al di sotto dei 15 anni. Prima dei 18 anni divieto di lavori notturni o domenicali. Al massimo 9 ore di lavoro quotidiano. Se vive come domestica presso i suoi datori di lavoro, questi sono obbligati ad ospitarla in modo da garantire la sua sfera privata. Obbligo scolastico: ha diritto a una scolarità di nove anni anche senza permesso di soggiorno.

- Un periodo di preavviso appropriato in caso di licenziamento. Il datore di lavoro deve informarla per tempo, se vuole interrompere il contratto di lavoro.

- AVS (si veda il capitolo sulle prestazioni sociali)

 

Spesso succede che i Sans-Papiers non vengano pagati o se lo sono, con uno stipendio troppo basso. Se la discussione diretta con il datore di lavoro non porta a nessun risultato, può querelarlo. Non daperttutto, questo vale unicamente in alcuni cantoni. Si informi!

Un'azione giudiziaria davanti al tribunale del lavoro può venir effettuata da una persona delegata. Può esigere il pagamento dello stipendio retroattivamente fino a 5 anni dal suo ritorno nel suo paese d'origine.

 

Consiglio: Quando si presenta per la prima volta davanti a un datore di lavoro, gli ponga subito delle domande sul lavoro: quanto guadagnerà? Quante ore al giorno dovrà lavorare? Di che tipo di lavoro si tratta, cosa deve fare e cosa no? Definite subito chiaramente gli orari di lavoro. Questo è particolarmente importante se vive dal suo datore di lavoro (domestica). Definite subito quale sarà il suo giorno libero, e chieda se può avere quanto convenuto anche per iscritto. (il contratto di lavoro).

 

Consiglio: Annoti quotidianamente quello che ha fatto e quante ore ha lavorato. Conservi tutte le istruzioni di lavoro che può aver ricevuto dal suo datore di lavoro. Se è in possesso di questi documenti, in caso di problemi con il datore di lavoro sarà più facile far valere le sue rivendicazioni.

 

Consiglio: In quanto Sans-Papiers può iscriversi a un sindacato senza correre nessun pericolo. Questo può aiutarla e accompagnarla in un processo giudiziario, per esempio.

Assicurazioni sociali

Le assicurazioni sociali sono obbligatorie per chiunque risieda in Svizzera. Le principali assicurazioni sono assicurazioni vecchiaia e superstiti (AVS), l'assicurazione invalidità (AI), l'assicurazione disoccupazione, l'assicurazione contro gli infortuni (LAINF) e la previdenza professionale (PP, e cassa pensioni).

 

Ogni datore di lavoro deve annunciare i propri dipendenti alle assicurazioni sociali, le quali non denunciano i Sans-Papiers alla polizia stranieri.

Quando sarà annunciato presso l'assicurazione sociale, riceverà il certificato d'assicurazione che è grigio (la carta AVS). Il suo datore di lavoro continuerà a farla lavorare illegalmente, ma è comunque assicurato contro gli infortuni e l'invalidità e potrà ricevere una piccola pensione (anche nel suo paese d'origine)

Attenzione: ci sono datori di lavoro che prelevano i contributi dal suo stipendio, ma che non lo versano presso le assicurazioni! Se non possiede la carta grigia dell'AVS, questo significa che il suo datore di lavoro non l'ha assicurata.

Consiglio: Discuta con il suo datore di lavoro sulla possibilità di farla assicurare. Si informi prima sulla prassi in uso nel suo cantone.

Consiglio: prima di ritornare nel suo paese d'origine, si informi assolutamente prima sulle modalità d'erogazione dei suoi contributi.